Categorie

Tag Cloud

Tra neve e dottori: un inverno pesante

 
Ancora neve a Londra, giovedi’ sera. Una spruzzata e via. Ma tanto tanto freddo!
Venerdi’ mattina nuova corsa dal GP perche’ Micro, sotto antibiotico, continuava ad avere la febbre a 40.
“La febbre dovrebbe calare durante il fine settimana. Sono sicuro. Se non cala, lunedi’ me la riporti.”
Ma se io sfido il vento, la neve ed il freddo, con una bimba con febbre a 40, per riportartela e fartela vedere perche’ non mi torna che stia ancora cosi’ dopo 5 giorni di antibiotico…. ma non credi sia il caso di ascoltare una mamma italiana, chioccia quanto vuoi, ma che la vede infinitamente piu’ lunga di te? Le hai guardato la gola (male per di piu’, perche’ lei non apriva del tutto la bocca), le hai provato la febbre che era a 37.7 perche’ sotto ibuprofene, e rizzati.
La febbre e’ continuata, ancora stamattina si e’ svegliata con 40: ma uno deve essere moribondo prima di essere preso in considerazione in questo paese?
Sono arrabbiatissima, come al solito. Non se ne esce. Fanno di tutto per risparmiare. I dottori si danno il cambio, non e’ mai lo stesso che la vede. Come si fa ad avere una panoramica della situazione in questo modo?
Inutile dirlo, sono preoccupata. Piu’ che preoccupata sono inca77…. Perche’ bisogna continuare a far star male un bambino che si debilita i quattro e quattr’otto?
Niente, domattina la riporto e gli faccio una scenata (sempre che non decida di andare oggi all’ospedale). Da brava mamma italiana. E se mi mettono la camicia di forza e domani leggete sul giornale di cronaca internazionale “mamma italiana a Londra cerca di strangolare un GP”, sappiate che ero io. Ecco.
 
A vedere un figlio star male si sta peggio che a star male noi stesse. 
Sappiatelo.
 
Se ti è piaciuto condividi:
17 Comments
  • Avatar

    alessia

    12 Febbraio 2012 at 13:41 Rispondi

    Mmmmmh come sai questa era per me la maggior preoccupazione! Trovare un bravo pediatria.. (magari italiaano visto che capisco poco)
    Invece tu mi mostri scenari apocalittici, un sistema sanitario assente e approssimativo. Della serie che poi uno rimpiange il nostro servizio tanto criticato???
    Cmq sì, fatti sentire e che cavolo.. Meglio fare la figura della mamma italiana che fa casino, piuttosto che aspettare in silenzio che si diano una mossa..

    • Avatar

      Mammadesign

      12 Febbraio 2012 at 14:12 Rispondi

      Questa e’ solo la mia esperienza Alessia….Il sistema sanitario non e’ affatto assente, soprattutto quello dell’assistenza sociale (anche per neo-mamme), l’importante e’ che tu trovi un bravo GP nella zona dove vivi. E un bravo pediatra privato, che magari cosi’ e’ sempre lo stessp. Questo e’ il mio consiglio, almeno. Solo che a Londra ci vogliono cosi’ tanti soldi! (gli immobili sono veramente cari, se non sei un po’ fuori).
      Comunque non ti preoccupare, negli ospedali sono bravi, l’unica cosa e’ che non la vede mai lo stesso pediatra, questo e’ il dilemma. E poi ti auguro di avere un bimbo sano come un pesce. Micro il sistema immunitario bassino. Ed io forse sono un po’ troppo ansiosa…… Giudicherai una volta qui! In bocca al lupo!

  • Avatar

    Mammola

    12 Febbraio 2012 at 15:04 Rispondi

    Hai ragione…io ogni volta che li vedo star male chiedo al Signore perchè diavolo non ha fatto star male me… In bocca al lupo e spero tanto che Micro si riprenda presto…Un abbraccio forte a tutte e due

  • Avatar

    CioccoMamma

    12 Febbraio 2012 at 16:03 Rispondi

    Non è che bisogna andare a Londra per trovare queste situazioni, qui ce ne sono di simili, il pediatra è sempre lo stesso, questo si, ma anche qui ti dice di portare la creatura40difebbre in studio. Il mio motto con i dottori è: punta i piedi e fatti sentire dovunque tu sia!!

  • Avatar

    Mammadesign

    12 Febbraio 2012 at 16:31 Rispondi

    Ecco, meno male che non sono la sola…. pero’ secondo me i pediatri in genere, in Italia, sono un po’ piu’ preparati. (saro’ di parte perche’ ne ho trovato uno proprio bravo…). Grazie degli abbracci e dell’inconraggiamento!
    P.S. Vedi, Alessia, forse non e’ questione di sanita’, ma di azzeccare la strada giusta!

  • Avatar

    Antonella

    12 Febbraio 2012 at 17:56 Rispondi

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  • Avatar

    smilemamysmile

    12 Febbraio 2012 at 17:58 Rispondi

    Ciao, come ti capisco.
    Io, grazie a Dio, non mi ho ancora avuto bisogno di ricorrere ai dottori inglesi per i miei figli, perche’ al massimo hano avuto un forte raffreddore o la tosse, e con l’aerosol, lavaggi nasali e una bella scorta di medicine e fiale che il mio pediatra in Italia mi ha prescritto, me la sono cavata. Pero’ conosco, per sentito dire, storie analoghe alla tua. Ho avuto bisogno per me, e il primo appuntamento disponibile ( ho chiamato il 3 febbraio) me lo hanno dato per l’8 di marzo. E considera che sono incinta edevo farmi controllare le gambe perche’ ho qualche piccolo problema di circolazione. Comunque confermoche quando si tratta di bambini , la situazione e’ anco ra piu’ inaccettabile!!!

    • Avatar

      Mammadesign

      12 Febbraio 2012 at 18:08 Rispondi

      Ecco, appunto, proprio quello che volevo dire…..
      Auguroni Smile, non sapevo della tua gravidanza!
      Se devo prendere un appuntamento per me dal mio GP e’ la stessa cosa: o vado d’urgenza il giorno stesso, facendomi infilare a forza, o se ne riparla tra due mesi…. Facciamoci valere comunque!
      In ogni caso in gravidanza hai delle visite obbligate (hai gia’ il libretto?), quindi ti conviene prenderle per tempo, anche tutte insieme, se e’ il caso!
      In bocca al lupo!

  • Avatar

    Cento per cento Mamma

    13 Febbraio 2012 at 0:13 Rispondi

    A forza di incazz… ho deciso di pagare: il mio pediatra della mutua non le guarda neanche, ora se domani stanno ancora male chiamo quello privato! 100 euro, ma almeno sto tranquilla! Un abbraccio a te e un bacino a Micro!

    • Avatar

      Mammadesign

      13 Febbraio 2012 at 20:29 Rispondi

      Voi come state? Un po’ meglio? Ancora 4 su 4?

  • Avatar

    Gio

    13 Febbraio 2012 at 11:16 Rispondi

    Ciao cara
    io ti posso solo dire due cose:
    la prima è che anche mio figlio e tutti (o quasi) i suoi compagni di asilo hanno avuto l’influenza e quest’anno qui si è presentata esclusivamente con frebbroni alti. Unica cura: tachipirina e aspettare che passi.
    La seconda è che io ho trovato dopo 6 anni un pediatra ottimo e NON privato… ma lui non fa visite a domicilio x politica, preferisce tener aperto lo studio tutti i giorni mattina e pomeriggio e visitare sempre i bambini che lui adora. E’ vero che portare i bimbi con la febbre a spasso col freddo non è il massimo, ma se i medici sono seri e li visitano subito dando appuntamenti puntuali a volte funziona.
    In bocca al lupo per micro
    a presto
    g

    • Avatar

      Mammadesign

      13 Febbraio 2012 at 20:41 Rispondi

      Grazie Gio, oggi l’ho riportata dal dottore e mi ha cambiato l’antibiotico (se questo non funziona). Stasera mi sembra stia meglio, e’ che questa volta e’ a una settimana che dura questa febbre a 40! Non mi era mai capitato cosi’ a lungo, per questo ero/sono un po’ peoccupata!

    • Avatar

      Gio

      14 Febbraio 2012 at 10:44 Rispondi

      anche io quest’anno mi sono parecchio allarmata… di notte oltre al paracetamolo doveva far al nano impacchi con stracci bagnati. Ma non ho dovuto dargli nessun antibiotico. Aggiornaci 🙂

    • Avatar

      Mammadesign

      14 Febbraio 2012 at 10:47 Rispondi

      Io qua, oltre agli stracci, ho dovuto alternare ibuprofene e paracetamolo… era imbottita, poverina! E ha avuto qualcosa molto vicino ad una convulsione febbrile…. che spavento! Sta meglio oggi comunque, grazie al cielo, dopo una settimana l’antibiotico inizia a fare effetto….

  • Avatar

    Mammadesign

    14 Febbraio 2012 at 10:47 Rispondi

    In via di miglioramento, grazie ragazze….oggi niente febbre. Me la sono vista brutta questa volta!

  • Avatar

    Michela

    14 Febbraio 2012 at 15:56 Rispondi

    CIao cara mammadesign,
    essendo anch’io a Londra con una bimba di 2 anni so bene di che cosa stai parlando!
    Non so esattamente in che zona ti trovi comunque invece che sprecare tempo inutile dal GP, se prorpio sono preoccupata la porto al prontosoccorso del St. Thomas’s&Guy (sotto westminster). Hanno un prontosoccorso dedicato ai bambini e mi sono sempre trovata abbastanza bene.
    Ha anche il recapito di un pediatra privato molto disponibile (anche se non esattamente a buon prezzo eehhmm)…

    In bocca al lupo,
    Michela

    • Avatar

      Mammadesign

      14 Febbraio 2012 at 17:16 Rispondi

      Grazie mille, Michela, io sono a Islington, ed ho vicini sia l’A&E del UCLH sia il Whittington. Spesso l’ho portata li’. E’ solo che mi sono un po’ stufata di perdere tutta la giornata per qualche piccola infezione! Immagino che anche il tuo pediatra privato sia piuttosto caruccio…. ho un nome anche io, ma caro assatanato….. Comunque sembra che l’abbiamo sfangata, oggi e’ in via di miglioramento! Grazie ancora, semmai ti riscrivo per avere riferimenti sul pediatra privato! Thanks!

Post a Comment

21 − 14 =