Categorie

Tag Cloud

Prime impressioni sulla Svizzera

Scrivo da Ipad, ho poca batteria e non so se faro’ in tempo a finire il post.
Dunque saro’ breve.
Devo premettere che attualmente non sono a Zurigo (che forse sarebbe la mia salvezza), ma in una citta’ di appena 80.000 abitanti.
Comunque, le mie prime impressioni, venendo da Londra, sono queste:
1. E’ piccola, molto piccola.
2. C’e’ tanta neve. (per la gioia della Micro British Girl). Ma sono stra-organizzati: la mattina alle 8.00 le strade sono gia’ quasi tutte libere)
3. Fa freddo. “Mamma, fa freddo CANE!” (non ditemi di non insegnarle certe cose, perche’ lo so gia’)
4. Per quanto organizzati per i bambini siano, il child-friendly e il family-friendly mi sembrano piu’ un’invenzione inglese che non svizzera:
– il child menu c’e’, ed e’ lo stesso (salsiccia con patatine fritte – qui bratwurst), ma Micro pare non averlo gradito
– il kindermuseum e’ un museo per bambini, ma e’ microscopico e non c’e’ un’anima (almeno, durante la settimana; ma qui le scuole finiscono alle 12.00). Immaginate le urla divertite di Micro rimbombare per le sale antiche di un edificio storico.
– i parchi gioco, kinderspiele (playgrounds, in gergoiu’ internazionale) ci sono: ne ho trovata una nella piazza dei musei. Un po’ vecchiotta e usurata, non certo al livello delle ultime playgrounds londinesi. E comunque mi pare l’unica di tutta la citta’. Ma forse devo esplorare meglio.
5. Non esistono posti in cui noleggiano slittini, perche’ tanto tutti i locali ne hanno uno in casa.
6. Ci sono le montagne. Ed il paesaggio e’ magnifico, soprattutto al tramonto.
7. L’aria che ti entra nei polmoni e’ ossigeno puro. Attenzione a chi viene da Londra o Milano: potrebbe darvi alla testa quanto il gas esilarante.
8. I locali parlano svizzero tedesco, una lingua di gran lunga piu’ dolce del tedesco, ma incomprensibile ai piu’. La cosa buona e’ che parlano anche francese, (poco) italiano, e (poco) inglese.
9. Esiste la scuola internazionale, ma ha appena un anno e mezzo. In alternativa c’e’ una boarding school dalla quale provengono prevalentemente ragazzi russi spediti a studiare in svizzera da famiglie facoltose e poco inclini alla pedagogia. Oppure le scuole locali. Ma Micro non sa il tedesco.
“Mamma, cosa ha detto quel signore?”
Hehe. ^_^ A saperlo…
10. La vita non mi sembra cosi’ eccesivamente cara come mi dicevano.
11. Non ho trovato un locale moderno in tutta la citta’.
12. Attenzione a non cercare un posto con l’insegna RESTAURANT se dovete mangiare: abbiamo passato tutta la sera, ieri, a cercare un posticino decente per poi accorgerci (e sottolineo che il macro-economista e’ tedesco) che dovevamo cercare uno SPEISE- RESTAURANT. Nei primi si beve e basta. Nei secondi si trova qualcosa da mettere sotto i denti. Soprattutto la fonduta.
13. I prezzi delle case, per metro quadro, sono notevolmente piu’ bassi rispetto a Londra. Almeno non dovro’ concentrare tutta la mia vita in 80 mq. Sogno gia’ una baita a due piani con vetrata sula valle. Ma forse vado un po’ oltre.
14. Zurigo e’ vicina, ma la esploreremo al prossimo giro.
15. L’Italia, anche.
16. Io qua ci muoio: troppo calmo.
17. Voglio tornare a casa mia (a Londra!)

Gute Nacht! Bonne nuit! Buonanotte! Good Evening.
Vediamo se riesco a dormire e a non pensare troppo.

Se ti è piaciuto condividi:
35 Comments
  • Avatar

    Cristina

    21 Febbraio 2013 at 11:23 Rispondi

    Forza Dalia!!! Un abbraccio.. Cris 🙂

  • Avatar

    Federica MammaMoglieDonna

    21 Febbraio 2013 at 11:28 Rispondi

    Dai, dai!!!
    Meravigliosa introduzione e dai che ci sono tante cose belle! Starete benissimo!!!

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 19:57 Rispondi

      Dicono tutti che in Svizzera si vive bene, infatti.
      Forse sono io ad avere il cervello un po’ bacato….
      Grazie per il sostegno!

  • Avatar

    Lallabel

    21 Febbraio 2013 at 11:54 Rispondi

    Dai ti prego non dire così! Io abito in un paesino di 1000 anime nella provincia di Parma, capirai!
    Se Zurigo è vicina vorrà dire che farete i pendolari per qualunque cosa, anche per la spesa.. ma quanto è vicina Zurigo? Io sono abituata a fare 1 ora andata 1 ora ritorno tutti i giorni… se è più o meno lo stesso tempo ti dico che puoi sopravvivere!
    E poi dai,stai conoscendo realtà di vita diverse.. è una ricchezza!

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:01 Rispondi

      Piu’ o meno un’ora, si. Anche meno. Magari sono un po’ viziata io, che vivo accanto alla Piccadilly line e in 15 minuti sono in una delle zone piu’ vivaci e belle di Londra….
      Mi adattero’ (per forza)

  • Avatar

    Giada

    21 Febbraio 2013 at 12:14 Rispondi

    Non disperare…è stata solo la prima impressione e sei gia’ partita negativa! Vedila cosi’… i piccoli polmoni di MIcro cresceranno che è una meraviglia, quando faranno le gite non sarai terrorizzata dal traffico, parlera’ la bellezza di 4/5 lingue, quando avra’ l’eta’ per uscire sola voi non dovrete aspettare svegli con ansia ;)))
    E poi sei piu’ VICINA A NOIIIIIII!!!!! YEAAAAAHH, questo è il bello! smack

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:02 Rispondi

      E’ la parte migliore! Smack!

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:03 Rispondi

      Comunque cambia te due o tre volte lingua, poi mi dici come ti trovi! 😛

  • Avatar

    M di MS

    21 Febbraio 2013 at 12:35 Rispondi

    Posso predirti che la qualità dei tuoi post ne trarrà giovamento e i tuoi diari dalla Svizzera profonda diventeranno un must!

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:04 Rispondi

      Lo so che cerchi di tirarmi su, sai?
      Grazie! 😀

  • Avatar

    La casa sulla scogliera

    21 Febbraio 2013 at 13:07 Rispondi

    Ma dai, cosa sarà mai??? Io abito in un paesotto sul mare vicino a Palermo… e vengo da Saremo (piccola, sì…ma terribilmente vicina a Montecarlo, Mentone, Nizza) che qui sembrano luoghi fantascientifici… Si sopravvive a tutto o quasi, no so.
    Elli

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:08 Rispondi

      Sul mare, appunto. Al caldo. Sanremo o Palermo il mare lo vedi comunque!
      Ma qui a me mi fanno cambiare un po’ troppo…. Firenze, Bonn, Londra, Svizzera.

  • Avatar

    Simona

    21 Febbraio 2013 at 15:35 Rispondi

    Pensa positivo!!

  • Avatar

    Anonymous

    21 Febbraio 2013 at 19:55 Rispondi

    Prima impressione non ottima ! Almeno sei vicina a Zurigo ! Io che sono nel canton grigioni in un paesino minuscolo cosa dovrei dire ??!! Dai ! A me la svizzera pare il paradiso !!! Sabrina

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:10 Rispondi

      Mi sa che la vicinanza con Zurigo e’ la mia fortuna: faccio prima ad andar li’ che ad attraversare un pezzo di citta’ qui a Londra!

  • Avatar

    MammaMicia

    21 Febbraio 2013 at 23:27 Rispondi

    immagino che sia tutto un altro pianeta, ma vedrai che piano piano vi abituerete, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno!

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:11 Rispondi

      Faro’ del mio meglio, anche se non e’ facile riorganizzarsi di nuovo!

  • Avatar

    Parola di Laura

    22 Febbraio 2013 at 1:49 Rispondi

    Dai che gli inizi sono sempre una bellissima sfida! 80.000 piccola? io sono cresciuta in un paese di 10.000 anime, tranquilla si vive bene ugualmente 😉

    • Avatar

      Mammadesign

      22 Febbraio 2013 at 20:12 Rispondi

      Pero’ era il TUO paese. 🙂
      Grazie lo stesso per il pensiero!

  • Avatar

    Cappuccino e Baguette

    22 Febbraio 2013 at 21:42 Rispondi

    Dai, vedrai che migliorerà…Heidi e Annette, sembravano contente! ;-P

    • Avatar

      Mammadesign

      24 Febbraio 2013 at 23:36 Rispondi

      Dici?
      Non le ho ancora incontrate pero’….. Heidi tuttavia mi oare un po’ sfigata e Annette… Firse sonontroppo vecchia per ricordarmela! 😛

  • Avatar

    Domenica Cannizzaro

    24 Febbraio 2013 at 1:46 Rispondi

    andrà bene, e poi cerco lavoro in canton ticino 🙂 ci vediamo!

    • Avatar

      Mammadesign

      24 Febbraio 2013 at 23:32 Rispondi

      Magaaaaaaariiiiiii!!!!!
      Poi ti verro’ a trovare, mi sa. 🙂

  • Avatar

    Carlottalittlekitchen

    24 Febbraio 2013 at 11:25 Rispondi

    …mi ricordi quando arrivai a lussemburgo, da londra!!… Che dramma, ma passa e trovi il meglio del luogo!! Delicious blog, xxx.

    • Avatar

      Mammadesign

      24 Febbraio 2013 at 23:31 Rispondi

      Thxs a lot!
      In effetti, Londra-Lussemburgo devono essere un po’ come Londra-Svizzera profonda….

  • Avatar

    LAURA

    24 Febbraio 2013 at 12:34 Rispondi

    Anche io vivo in Svizzera, ma nella parte francese, a Neuchâtel. Mi sono trasferita da Torino e non ti dico lo shock iniziale: ho detto , io qui ci muoio. Troppo calmo. Ma poi ti abitui. La Svizzera é così, molto calma, l’unica eccezione é Zurigo, che é bellissima e viva (mai quanto Londra eh 🙂 ) ma parlano una lingua incomprensibile (svizzero tedesco, che non é tedesco, peggio). Vedrai comunque che la Svizzera per la sua natura e organizzazione ti piacerà. Seguirò il tuo blog!

    • Avatar

      Mammadesign

      24 Febbraio 2013 at 23:29 Rispondi

      Grazie Laura!
      Infatti la mia preoccupazione e’ proprio lo svizzero tedesco…che parlano proprio dove andro’ ad abitare. Magari fosse la parte francese, mi sentirei quasi a casa!
      Per il resto… Mi abituero’ (spero)

  • Avatar

    kosenrufu mama

    24 Febbraio 2013 at 18:41 Rispondi

    certo che arrivando da Londra… immagino la differenza. ma sono certa che andrà bene, con le tue mille risorse!
    un abbraccio

    ester

    • Avatar

      Mammadesign

      24 Febbraio 2013 at 23:27 Rispondi

      Ester! Un abbraccio a te! Grazie mille, di cuore!

  • Avatar

    Tamerice

    25 Febbraio 2013 at 15:36 Rispondi

    Ehm… non sono mica brava a incoraggiati… da Londra alla Svizzera… Però è vero, dopo lo shock iniziale di solito si riesce a trovare il lato positivo del paese in cui si emigra e ci si può trovare pure bene… Abbiamo tante risorse, vedrai che sarà una sfida che pian piano vincerai. Devo anche dire che per un bambino una realtà più “naturale” e meno urbana può essere un bel vantaggio e poi ora puoi venire in Italia pure in treno.
    C’è un sito di una mia amica che aiuta parecchio le donne in queste fasi di crisi, ti mando un MP 🙂

    • Avatar

      Mammadesign

      25 Febbraio 2013 at 19:45 Rispondi

      Volentieri grazie Tamerice!
      La crisi ancora non ce l’ho, ma me la aspetto…. o magari stavolta riesco a reagire. Magari.

  • Avatar

    Elegraf

    1 Marzo 2013 at 0:57 Rispondi

    Guarda te lo dice una che abita in un paesino di 3000 anime, che quando va in città si sente una bambina dall’eccitazione delle mille cose da vedere e fare..ma poi quando torno nel mio paesello e respiro aria (un po’) più pulita, sono felice..e poi vuoi mettere la baita contro gli 80mq??

    Senti non è che la casa a Londra rimane libera???

  • Avatar

    Mammadesign

    1 Marzo 2013 at 1:09 Rispondi

    😀
    Nel caso ti faccio sapere!

Post a Comment

4 + 2 =