Categorie

Tag Cloud

A te, Macro, che oggi sei lontano

Il macroeconomista e’ partito per lavoro. Sara’ fuori tutta la settimana.
Ora, penserete che sono disperata, senza di lui, sola con la Micro-cucciola a Londra.
Non e’ cosi’: finalmente non c’e’ nessuno che mi stressa per qualcosa. Sono una donna libera.
Che mi manchi un pezzo non importa, tanto ci sono abituata, ai suoi viaggi.

Macroeconomista, lo so che non hai la rete in quella camera d’albergo. E che sparirai per giorni, limitandoti a qualche messaggio sparso, nella tua full immersion lavorativa. E so anche che, quando sei lontano, e’ l’unico momento in cui leggi queste pagine per vedere cosa combiniamo noi bimbe di casa-design. Questa volta forse nemmeno ci riuscirai, chissa’….
E so anche che a te le feste comandate ti fanno un baffo. Ma oggi in England e’ la festa della mamma, se ti ricordi. E tanto lo so che non te lo ricordi.
Tua figlia, invece si. Quando le ho detto che era la festa delle mamme mi ha chiesto:
“Ma e’ il tuo birthday?” (sa che tra poco lo sara’)
“No, amore, e’ la festa di tutte le mamme.”
“Mamma, ma tutte anche la mamma di M., di P. di C. e di Mandorlina?
“Si, di tutte tutte”
“Ah. Allora devo scrivere la card per te!”
“Ok, quando arriviamo a casa me la scrivi.”
“Mamma, ma mi aiuti, vero? Io non so fare da sola la card….”
“Ma certo che la sai fare, se ti dico le lettere.”
“Mamma, facciamo cosi’: tu scrivi e io copio le lettere, eh?”
(pigrona, lo sa fare benissimo, invece)
“Ok, te lo scrivo da una parte e tu lo copi, va bene?”
“Si mamma, tu scrivi, ma forte eh? Non piano, che non lo vedo, forte forte. E poi io scrivo la card.”
“Ok. Forte forte.”
Cosi’ mi ha dettato quello che voleva scrivere, l’ho scritto su un bigliettino, e lei lo ha copiato qui, dicendomi:
“Mamma, ti voglio bene fino a hundred! (che e’ il nonplusultra, secondo lei – ndr)
Tieni (con un insindacabile accento anglo-fiorentino), questo e’ per il tuo party!”

Macroeconomista, magari portami un po’ di romantica aria dalla citta’ dei nostri ricordi piu’ belli, che mi manca da morire.
Se ti ricordi.

Ti amo.
(quando mi ricordo)

Se ti è piaciuto condividi:
12 Comments
  • Avatar

    giada

    11 Marzo 2013 at 10:44 Rispondi

    Cara dolce piccola Micro!
    LA mia mi vuole bene fino ai giardini piu’ grandi e fino alla stella polare pensa un po’ te!! =)))

  • Avatar

    Elegraf

    11 Marzo 2013 at 10:47 Rispondi

    ohhhh che emozioneeee

  • Avatar

    Marica Aprovadimamma

    11 Marzo 2013 at 11:17 Rispondi

    <3

  • Avatar

    Ely

    11 Marzo 2013 at 16:12 Rispondi

    Il massimo per mia figlia e’ voler bene piu’ dell’arcobaleno……deve essere una cosa proprio immensa nella sua testa….:)Meno male che ci sono le nostre piccole

    • Avatar

      Mammadesign

      11 Marzo 2013 at 19:08 Rispondi

      che bello! l’arcobaleno ha un fascino tutto suo! e poi e’ intoccabile…

  • Avatar

    Federica MammaMoglieDonna

    11 Marzo 2013 at 16:43 Rispondi

    che bello questo post così pieno di amore!

  • Avatar

    Anche mio marito spesso ci “abbandona” per lavoro e capisco questo misto di mancanza e liberazione che ci assale 😉
    Che tenero il biglietto!

  • Avatar

    Anonymous

    12 Marzo 2013 at 19:52 Rispondi

    Ho fatto il mio primo ed unico test di gravidanza venerdì , positivo…. un giorno spero anche io di ricevere un biglietto così bello! Sabri

    • Avatar

      Mammadesign

      13 Marzo 2013 at 15:48 Rispondi

      Che tenerezza mi fai, Sabri!
      Lo riceverai, stanne certa! ♥

Post a Comment

+ 61 = 62