Categorie

Tag Cloud

Arrivo in Sweetyland

Al confine, dopo il lungo viaggio in macchina:
“Mamma, siamo a Sweetyland?”
“Si, amore mio, siamo in Sweetyland. E tra poco arriveremo nella nostra nuova casetta!”
Occhi aperti come due lune piene, brillanti di felicita’ e curiosita’.
Arriviamo a casa, finalmente, dopo aver reuperato le chiavi.
“Uuuuuhhhh, mamma, che beeeeeeellaaaaa!!!!!” C’amo ANCHE il giardino con tanti fiori!”
In casa, corre come una matta da una stanza all’altra per esplorarla tutta. Anche se e’ un po’ piena di scatole e mobili ammassati alla meno peggio. Sperimenta entrambi i bagni, per decidere quale le piace di piu’. Comincia a giocare sul pavimento, menre noi, con le mani nei capelli, non sappiamo da che parte cominciare.
Mangiamo va’, che e’ gia’ sera.
“Mamma, ora d’iamo aprire tuuuuutte le scatole a mettere tutto a posto!”
“Ah-ah-ah. No, ciccia, ora ci inforniamo una pizza (se riesco a far partire il forno) e andiamo a nanna. Le scatole le sistemiamo domani.”
“Noooo, mamma! ADESSO apriamo le scatole, daiiiiii!!!!! D’iamo mettere tutto a posto! E senno’, la casa e’ tutta guota (= vuota)”
“Prima dobbiamo pulire tutti gli armadi e la cucina, e anche i mobili. Iniziamo domattina, su. oggi e’ tardi”
“Sgrunt.”

Mattina successiva (oggi), ore 8.00am. La Micro British Girl (posso ancora chiamarla cosi’?) arriva correndo in camera nostra.
“Mamma, io mi sono svegliata! Ho dormito tanto!”
“Buongiorno, cucciola. Vieni un po’ qui nel lettone che ci coccoliamo un po’….”, pensando di farle cosa gradita e di renderle piu’ piacevole il trauma del trasferimento nella nuova realta’.
Entra sotto le coperte.
Esce, e si rialza ritta come un meerkat (scusate, non so piu’ che animale e’ in italiano!).
“No, mamma. Peo’ io voRRRRei doRmiRe nel mio letto.”
O_O
Il processo di selezione ed appropriazione degli spazi e’ iniziato: deve marcare il suo territorio.

Se ti è piaciuto condividi:
11 Comments

Post a Comment

98 − 94 =