Categorie

Tag Cloud

Bilanci, nuovi inizi e buoni propositi

E’ stato un anno difficile.
Impegnativo, per certi versi, ma denso di novita’ e cambiamenti.
E i cambiamenti, quando non ti uccidono, ti rinnovano dentro.
Ho passato gli ultimi mesi a riorganizzare (una casa, una vita, una famiglia), con la testa un po’ nel fumo dello shock culturale e della sopravvivenza ad un nuovo paese e a una lingua pressoche’ incomprensibile (lo svizzero tedesco). Ci arrangiamo, in qualche modo, lei ed io, quaggiu’ (dico giu’ perche’ per noi arrivare da Londra e’ scendere verso il sud).
Per il macroeconomista e’ piu’ facile, ovviamente: e’ vicinissimo alla madrepatria, alla mentalita’, a tutto.
So di aver trascurato questo blog, soprattutto per la parte professionale (anche quella e’ in via di riorganizzazione). Vi chiedo di pazientare ancora un po’, dato che le mie operazioni di riordino e decluttering stanno investendo tutte le sfere possibili e immaginabili della nostra nuova vita.
Mucchi di vita arretrata che sto cercando di riorganizzare, ammassi di lavoro lasciato indietro per favorire un inserimento nella nuova realta’ non proprio automatico, dato il cambiamento linguistico.
E intanto inizio questo nuovo anno cercando di dare un ordine alle cose, di stabilire una scaletta delle priorita’; recuperando il lavoro arretrato, facendo fronte al nuovo, e contemporaneamente reinventando cio’ che puo’ essere reinventato. Un sacco di lavoro, per la verita’…

Quindi, ecco qua i miei nuovi mantra per questo inizio d’anno:
– selezionare, selezionare, selezionare
– eliminare l’eliminabile (si puo’ dire declutterare?)
– concretizzare

Nient’altro. I  buoni propositi per la vita privata li tengo per me.

Ah gia’… non vi ho ancora augurato un….

 Mammadesign

Se ti è piaciuto condividi:
4 Comments

Post a Comment

47 − 46 =