Categorie

Tag Cloud

La fratellina

La maestra A. “c’ha un baby nel pancino” (Micro-gergo). Cioe’, nel pancione, ormai.
“Pero’ non sa se e’ UN baby… o UNA baby…. Eh, lo sa solo quando nasce!”, dice lei, tornando allegramente dall’asilo.
Eh.
Poi c’e’ quell’altro, il Pisolino della situazione. Il cuginetto nuovo, per intenderci.
Lei e’ innamorata del cuginetto: se lo guarda, se lo coccola quando piange, gli rimette il ciuccio se protesta perche’ ha fame, gli canta dolcemente le ninne nanne, va in brodo di giuggiole quando ride.
E lui e’ uno che ride tanto.
“Mamma, io vuoio una fratellina.”

SPLAT.

Sono quelle affermazioni/trabocchetto dei figli che non capisci se sono dovute a qualche drammatica mancanza (d’affetto, di compagnia, di dolcezze, di biscotti, di yogurt o di cioccolata) o a qualche scoperta momentanea che per essere elaborata deve trasformarsi in un simpatico gioco. E ti senti “lievemente” in imbarazzo; perche’ la fratellina tu non gliel’hai data, per qualche stramba o serissima ragione.
Insomma ti senti responsabile, anche di questo.
Dell’aver imposto a tua figlia le tue/vostre scelte.
Di esserti lasciata convincere dalle contingenze.
Di qualcosa, insomma, qualunque cosa ti stia passando per la testa in quel momento.
Poi ti senti anche in colpa, al momento, perche’ col c… che hai voglia di fare un altro figlio alla tua eta’, gia’ che hai visto/stai vedendo la fine del tunnel. Ora che stai riprendendo in mano le redini della tua vita, soprattutto. C’hai voglia di fare altro, insomma, adesso, che stare dietro a pannolini, nottate e poppate.
Oltretutto siete in due, mica tutto deve ricadere sulle tue spalle.

“Ahem…ehm….uhmmm…. Una sorellina vuoi dire?”
“Si, una fratellina mamma!”
(ormai e’ fratellina, che volete farci…)
“Ma lo sai, vero, che se arriva una sorellina o un fratellino poi la mamma non potra’ stare sempre con te? Per esempio, ci potrebbero essere volte in cui non potrei leggerti un libro la sera, o non potrei venire da te quando hai bisogno, ne’ dormire di notte un po’ con te e un po’ con papa’…. (lei e’ convinta che io TUTTE le notti sia un po’ con lei e un po’ nel lettone, tipo pallina da ping pong, per intendersi)”
“Eeeehhh….vabbe’, mamma; facciamo che tu vieni da me CON la fratellina no?”

Eh certo… che problema c’e’.

Al piu’, questo:

Le persone sulla destra, nell’ordine (spiegazione fornita dalla Micro-figlia): “Papá, mamma, io, il nostro baby, il nostro cane e il nostro gatto.”

Opto per il cane?

N.B. Questo post catalogatelo sotto “vaffalafratellina”, o “va’ a fa’ la fratellina”, a vostro rischio e pericolo.

Se ti è piaciuto condividi:
10 Comments
  • Avatar

    Lauryn

    26 Marzo 2014 at 23:41 Rispondi

    io voto la fratellina 🙂 il cane è altro, te lo tornerà a chiedere ed in più avresti anche un cane cui badare.
    oppure lasci che le passi…se le passa… 😀

    • Avatar

      Mammadesign

      27 Marzo 2014 at 11:27 Rispondi

      La domanda e’: le passera’?
      Si sente cosi’ sola? Ne ha talmente tanto bisogno davvero? 🙁

  • Avatar

    Cristina

    27 Marzo 2014 at 10:11 Rispondi

    Eh.. una fratellina è richiesta anche dalle mie parti. Dopo anni di rifiuto totale… E pensa un po’.. ci sto pensando.. ma solo pensando eh 🙂

    • Avatar

      Mammadesign

      27 Marzo 2014 at 11:25 Rispondi

      Io sono anni che ci penso, figuriamoci…
      Facciamo che non ci penso piu’. Amen.

  • Avatar

    Valentina VK

    27 Marzo 2014 at 10:24 Rispondi

    siccome io la fratellina e il sorellino non li ho avuti (per motivi peraltro medici), mi sono fatta di corsa due pupe con 22 mesi di differenza per
    1) evitare di vedere la luce in fondo al tunnel con la prima e non avere il coraggio di ricominciare
    2) evitare che la viatrix rimanesse figlia unica, nemmeno per motivi medici, e a 20 anni pensansse quello che pensavo io di com’e’ bello ma anche pesante inevitabilmene avere una mamma tutta per se’

    il mio consiglio e’ di fare come ti senti, perche’ e’ una grande bella cosa che oggi grazie alla tecnologia i figli li possiamo volere e non li dobbiamo fare per forza, i bambini fortemente voluti solitamente sono bambini fortemente felici.
    pero’ il cane e il gattose vuoi viaggiare e spostarti evita xche’ i bimbi crescono e diventano autonomi, gli animali no e quindi ti ritrovi con un bambino piccolo a 4 zampe che richiede impegno per 12-13 anni !

    • Avatar

      Mammadesign

      27 Marzo 2014 at 11:23 Rispondi

      Hahahah! Vero!
      Grazie Vale, mi fa piacere sentire le opinioni dei figli unici, per comprendere meglio mia figlia, perche’ io ho ben un fratello e una sorella, e li adoro! 😀
      E cio’ che hai detto sui genitori dei figli unici e’ proprio quello che penso.
      Di fatto le scelte si fanno in due, comunque, e le mamme qualunque cosa decidano si sentono SEMPRE in colpa! hahah!

  • Avatar

    Lauryn

    27 Marzo 2014 at 10:38 Rispondi

    come valentina, cerco di evitare di vedere la luce in fondo al tunnel e lo faccio prima che mi passi la voglia 😀 ma prima mio marito deve trovare lavoro 🙂

  • Avatar

    Sara Salvarani

    27 Marzo 2014 at 10:38 Rispondi

    Concordo in pieno con te! La mia fortuna è che Ida pontifica a chiunque le dica “Ma non lo chiedi un fratellino alla mamma?” (al papà mai eh!) “No, io voglio stare da sola!”.
    Amo mia figlia.

  • Avatar

    L'angolo di me stessa

    27 Marzo 2014 at 15:33 Rispondi

    È la prima volta che sento una mamma che si fa i sensi di colpa per voler avere un solo figlio, di solito ce li si fa quando se ne vuole un altro per tutto quello che il primo figlio dovrà patire/fare compromessi/etc.etc.
    Io ne voglio 3, per ora ne ho due con 14 mesi di differenza (come Valentina li faccio vicini così non rischio di non averne più voglia) e la mia prima mi ha detto che invece lei non ne vuole un altro!

Post a Comment

33 + = 38