Categorie

Tag Cloud

climbing-wall-kids

Una palestra a misura di bimbo per agevolare il movimento

L’altro giorno un’amica, mamma di un bimbo di un anno e mezzo, chiedeva un po’ preoccupata cosa fare perché il suo piccolo aveva scavalcato il cancelletto installato in cima alle scale mentre lei era andata a bere un bicchier d’acqua in cucina (ovvero in meno di un minuto!).

A parte il fatto che mia figlia a un anno e mezzo era già tanto se camminava, certamente quello è un bambino che ha un grande bisogno di movimento: inutile ed anche limitante cercare di fermarlo e/o controllarlo.

Molto meglio accompagnarlo ed assisterlo nelle sue operazioni di scoperta del mondo, piuttosto che cercare di contenerlo. Certo, non è una cosa semplice stare sempre all’erta, per noi genitori spesso stanchi e bisognosi di un minuto di pausa; dovremmo avere mille occhi, centro braccia e uno scatto da velocista, alle volte, per impedire che si facciano male. Eppure… eppure i bambini hanno bisogno di movimento. Ne hanno bisogno perché è fondamentale per il loro sviluppo.

 

Il movimento è  una forma di apprendimento

Il movimento nell’ambiente esterno e la percezione attraverso il corpo sono i due canali attraverso i quali il bimbo piccolo impara a conoscere il mondo e sé stesso, i propri limiti, la struttura degli spazi e degli oggetti. Attraverso la scoperta delle textures, degli odori, dei sapori, inizia a riconoscere le cose, riempiendo e svuotando contenitori studia le dimensioni degli oggetti, camminando sul bordo di un muretto o su una barra instabile sviluppa il senso dell’equilibrio, scavalcando un ostacolo percepisce fino a che punto può spingersi, afferrando una palla e facendola rimbalzare in una stanza fa esperienza dei principi che governano le cose e dello spazio intorno a lui.

Quando gli vietiamo qualcosa che non è veramente pericoloso, o gli impediamo/limitiamo il movimento per paura che si faccia male, per la nostra comodità o anche solo per poter respirare un po’, gli togliamo il modo di esplorare, testare e conoscere il mondo intorno a lui. Per questo è importante favorire ed assecondare questo suo bisogno di attività ed autonomia.

Il bambino, soprattutto nei primi anni di vita, apprende attraverso il movimento.

 

Il movimento aiuta lo sviluppo del bambino

Oltre ad essere una necessità fisiologica è stato ampiamente dimostrato che i bambini di tutte le età  che fanno movimento regolare hanno uno sviluppo cognitivo migliore, ottengono risultati migliori a scuola, sono capaci di maggior concentrazione, hanno uno sviluppo psico-fisico più  equilibrato, maggiore autonomia, senso dell’orientamento, autostima e godono di un maggior senso di benessere generale.

Ecco perché è importante strutturale l’ambiente, esterno o interno alla casa, in maniera adeguata al suo sviluppo.

 

Raccomandazioni per favorire lo sviluppo motorio del bambino

  1. Organizzare lo spazio di casa affinché il bambino possa giocare muovendosi liberamente ed in sicurezza (tornerò in seguito sull’argomento “sicurezza”).
  2. Fare in modo che ogni esperienza che lui vive sia un’esperienza di successo (principio montessoriano). Ciò significa creare un ambiente in cui lui possa muoversi in sicurezza per raggiungere il proprio scopo (esattamente come quando gli forniamo uno sgabello per raggiungere il lavandino e lavarsi le mani da solo), o accompagnarlo dolcemente mentre scende le scale, come nel caso della mamma di cui sopra, oppure semplicemente osservarlo ed essere pronti ad un recupero d’emergenza in caso di insuccesso. In questo modo, gli faremo sentire la nostra presenza.
  3. Seguirlo durante il gioco rispettandone lo spirito d’iniziativa e l’indipendenza.
  4. Creare le condizioni ideali per il suo divertimento, poiché il gioco ed il piacere di fare sviluppano motivazione e voglia di imparare meglio di qualunque insegnamento impartito.

 

Una palestra a misura di bimbo

È proprio sulla base di quest’ultimo punto (il divertimento) che ho suggerito a quella mamma, in base alle esigenze del suo bambino, di fargli una piccola palestra in casa adeguata alla sua età.

Senza andare nel merito di una ristrutturazione totale della casa, bastano in realtà pochi accorgimenti.

Di seguito qualche idea:

La parete per arrampicare

È spesso uno dei giochi preferiti dei bambini nelle playgrounds all’aria aperta. Perché allora non prevederne una in casa, adeguata all’età  dei bambini? Ottimo sarebbe collocarvi al di sotto un materasso morbido in gommapiuma per attutire le eventuali cadute. Gli elementi per l’arrampicata possono essere acquistati e montati facilmente da chiunque.

 

climbing-wall-kids

Cleo and McShane Murnane, confondatori dello studio di design Project M+ (Los Angeles) hanno previsto per la camera dei figli una parete da arrampicata con un “passaggio segreto” verso il soggiorno che sta al piano superiore. Fotografia: Mimi Gibion.

 

buskas-climbing-tree

Il Buskas climbing tree, disegnato da  Kaja Osholm Kjølås ed ispirato ad una foresta scandinava.

 

fitz-roy-climbing-wall

Il Fitz Roy climbing wall disegnato da Cristoph Schindler.

 

 

climbing-wall-kids


La parete per arrampicarsi  è perfetta se posta in corrispondenza del letto. Fonte immagine: Triplexarquitectura.

 

La scala in corda per salire e scendere dai “piani alti”

Salire e scendere è uno dei passatempi preferiti dei bambini, soprattutto se le scale sono barcollanti e di difficile scalata. Quando poi conducono a nicchie nascoste e luoghi soffici in cui riposare (tipo i letti a castello) diventano un piacevole ostacolo da superare per nascondersi nel proprio spazio.

 

 

 

 

L’altalena in cameretta

Può essere fissata saldamente a soffitto in corrispondenza di una travatura ed assicura il divertimento ai bambini grandi e ai più piccini.

 

altalena-cameretta

Fonte: Mommodesign.

 

 

 

swing-kids-room

Via Vtwonen.

 

La corda appesa, per rafforzare muscoli ed autostima!

Una corda di dimensioni adeguate può essere appensa a soffitto o ad una travatura a vista, per imitare Tarzan nella jungla e rafforzare  e tonificare muscoli ed autostima.

 

rope-for-kids-room

Via Attix.

 

Gli anelli

Anche gli anelli sono un ottimo esercizio per rafforzare e rendere agile il corpo, sviluppare il senso dell’equilbrio ed aumentare l’autostima e la sicurezza in sé stessi. Perché se diventano capaci di fare le capriole nell’aria si sentono capaci di fare tutto! 😀

 

 

 

La scala svedese

Tradizionalmente presente nelle palestre e nei fitness club, la scala svedese montata a muro è occasione di movimento e divertimento per tutti. Giocare, saltare, arrampicare, fare gli equilibristi sono un gioco da ragazzi!

 

 

ladder-kids

Via Cupofjo.

 

Una raccomandazione: ogni gioco che installate deve essere adatto all’età  e capacità dei vostri bambini, senza trascurare alcune norme di sicurezza fondamentali. Prima di aggiungere a soffitto o a parete qualunque elemento fitness verificate sempre con un installatore che le strutture e gli elementi di fissaggio siano abbastanza resistenti ed adeguatamente dimensionati.

 

 

Se ti è piaciuto condividi:
No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.