Categorie

Tag Cloud

Somewhere over the rainbow….

Stanotte (o stamattina?), ore 4.00 am. Una vocina si anima in camera nostra:
Papa’, mi scappa la pipi’….”
Questa e’ una data da ricordare: per la prima volta nella vita, alla tenera eta’ di anni 4 e 4 mesi, 4 settimane e 2 giorni, nostra figlia ha chiamato “Papá” invece di “Mamma”. Dovevo assolutamente annotarlo.

Naturalmente papa’ continua a dormire, ma la soddisfazione fa passare tutto.
“Mamma, vieni qui in camera mia? Dormi con me?”
“Certo cucciola mia….”, risponde mamma-mozzarella.

Un minuto dopo, accoccolate una accanto all’altra:
“Mamma, io non ho ma visto un rainbow….”

“Ma si che lo hai visto, eravamo in macchina, ti ricordi? … Magari domani ne vediamo uno.”

Queste riflessioni profondissime nel mezzo della notte deve averle prese dalla mamma. Per fortuna passano velocemente, per ora.
La settimana scorsa la scuola di Micro l’ha dedicata a “The Wizard of oz”: ogni giorno hanno visto uno spezzone del film con Judi Garland, l’hanno commentato insieme e venerdi’ tutti i bambini sono andati vestiti come un personaggio del mago di Oz: chi da Dorothy, chi da Lion, chi da Tinman, chi da Scarecrow, chi da Wizard, chi da Good Fairy (Linda).  
Indovinate chi impersonava la Micro British Girl?
Se ti è piaciuto condividi:
2 Comments
  • Avatar

    Cristina

    26 Novembre 2012 at 13:10 Rispondi

    Che bello il Mago di Oz!! Fu il tema della recita di seconda elementare di bimba 🙂

  • Avatar

    Moky

    27 Novembre 2012 at 11:01 Rispondi

    Che bella iniziativa!!!!

Post a Comment

− 4 = 6