Categorie

Tag Cloud

Conosci l’Home Staging? In questo articolo ti spiego che cos’è e perché utilizzarlo

L’Home Staging è una tecnica di valorizzazione immobiliare per la vendita e l’affitto degli immobili presenti sul mercato.

Nato negli Stati Uniti nel corso degli anni ’80 da un’intuizione di Barb Schwarz, allora agente immobiliare, mira alla preparazione degli immobili in maniera “scenica” (home staging significa infatti, letteralmente, “messa in scena della casa”), in modo da non nasconderne i difetti ma esaltandone le potenzialità. Questo al fine di favorirne la vendita o l’affitto nel più breve tempo possibile e al miglior prezzo di mercato.

Quante volte hai visto immobili in vendita non curati, non presentati in maniera adeguata, poco impattanti per il potenziale cliente? E quante volte hai letto annunci immobiliari con immagini non chiare, o poco significative?

Troppo spesso il risultato di un annuncio immobiliare “che non vende” è una tendenza al ribasso del prezzo di mercato.

L’Home Staging ha il compito di mettere in evidenza i punti di forza di un immobile, di rendere direttamente percepibili gli ambienti tramite una messa in scena ad hoc per quel determinato cliente ed un servizio fotografico che sia all’altezza della situazione.

 

Che cosa fa il professionista Home Stager

La prima impressione è quella che conta.

Alexander Todorov, professore all’Università di Princeton e autore del libro Face Value. The Irresistible Influence of First Impressions”, che ha dedicato oltre dieci anni allo studio della prima impressione, stima che questa si formi nella mente di una persona in un intervallo di tempo di 15-90 secondi, a seconda dell’età. nel caso in cui la prima impressione non abbia l’effetto desiderato, la correzione di questa richiede un enorme dispendio di energie e di tempo. Secondo i suoi studi la comunicazione non verbale ha un impatto del 93% sulla mente, mentre quella verbale soltanto del 7%.

È quindi nei primi 90 secondi della visita da parte del potenziale cliente che dipende l’esito della trattativa.

Ecco perché è importante “preparare” con determinati accorgimenti un appartamento in vendita o in affitto.

Forse non ci hai mai pensato, ma una persona interessata vive mentalmente il suo trasferimento e la sua vita futura nel nuovo appartamento già al momento della prima visita. Per questo il lavoro d’immaginazione della sua mente va aiutato, semplificato, reso immediato attraverso un forte impatto visivo ed emozionale.

Questo è proprio il lavoro dell’home stager, un professionista che provvede a valorizzare, rinfrescare e ridisegnare gli ambienti con semplici interventi realizzabili in tempi record per colpire l’immaginazione del cliente e rendere immediata la percezione degli spazi. Si tratta di interventi non strutturali che vanno dalle piccole riparazioni alla scelta dei tessuti, delle palette colori, degli stili, dell’illuminazione, degli arredi e dei complementi, il tutto sapientemente mescolato per creare l’atmosfera in grado di creare emozioni positive nel potenziale acquirente. Ha competenze di interni, di fotografia, di marketing e comunicazione immobiliare.

 

 

Campi di applicazione dell’home staging

A chi serve l’home staging? A chi ha necessità di valorizzare un immobile in grado di diventare competitivo sul mercato.

I campi di applicazione sono molti:

  • vendita di immobili per abitazioni
  • affitti abitativi
  • vendita e affitti commerciali
  • studi professionali
  • turismo e microricettività
  • hotellerie

Chi sono i potenziali clienti dell’home stager?

Possono essere:

  • privati (per la vendita, l’affitto o la microricettività)
  • agenti e agenzie immobiliari
  • costruttori e imprese di costruzioni
  • investitori immobiliari
  • property manager
  • direttori di hotel e B&B

 

 

Ma l’home staging vende davvero? Un po’ di numeri

La risposta è sì, l’home staging vende davvero, se fatto da un professionista capace e preparato.

Basta guardare i numeri:

Numeri dell'home staging

Questi i dati raccolti dall’Associazione Nazionale Home Staging Lovers (di cui faccio parte con soddisfazione e cui sono iscritta dal 2019 dopo aver frequentato il corso professionalizzante) e dall’Associazione professionisti Home Staging Italia, le due maggiori associazioni di professionisti presenti sul territorio nazionale italiano.

Per quanto riguarda le locazioni, sia lunghe, sia brevi per il mercato turistico, i numeri relativi all’anno 2019 sono invece i seguenti:Dati home staging locazione

Come si può osservare i vantaggi principali riguardano sia il tempo medio di permanenza sul mercato, sia la tendenza al ribasso/rialzo sul prezzo di mercato. Se senza home staging l’immobile rimane in vendita per un periodo mediamente più lungo con conseguenti perdite finanziarie (in pubblicità, tasse, servizi e bollette varie), con l’home staging i tempi di vendita si velocizzano, talvolta in maniera consistente. Ugualmente, il prezzo di mercato di un immobile non preparato risulta più basso di uno allestito con l’home staging.

 

Allora? Cosa aspetti a cercare un home stager professionista per valorizzare il tuo immobile in vendita o in affitto?

Qui  puoi trovare le mie referenze:

 

Dalia Marchesi – Associazione Nazionale Home Staging Lovers Dalia Marchesi

Se ti è piaciuto condividi:
Tags:
No Comments

Post a Comment

95 − = 92