Categorie

Tag Cloud

La mattina e’ ancora…. ciuccio-time!

 
Micro sta meglio: il febbrone e’ finalmente calato e Mammadesign e’ un po’ piu’ tranquilla…..
Ieri mattina e stamattina, al risveglio, pero’, la scena e’ stata simile (stiamo ancora dormendo insieme, almeno finche’ non passa tutto, ndr).
Micro, ancora tra i fumi del sonno, cercando con la manina sotto al cuscino, anzi, ai cuscini): “Dov’e’ ciuccio?”
Mammadesign, stupita: “??????”
Micro, di nuovo, nel delirio del risveglio: “Uffa, dov’e’ ciuccio mamma….?”
Mammadesign: “Amore, ciuccio lo hai buttato via perche’ era ammuffito, ti ricordi?”
Micro: “Noooo, vuoio ciuccio…..”
Mammadesign, stremata, sapendo che quell’unico ciuccio rimasto in casa non le e’ mai piaciuto: “Ecco, prendi questo, l’altro l’hai buttato via tu, non ce ne sono altri…”
Micro, provandolo: “No, no, no, questo non lo vuoio! Vuoio quell’antro! Quello della spazzatura!”
“Ma non c’e’ piu’! La spazzatura l’abbiamo buttata!…. Ti manca cosi’ tanto?”
“Si, mi manca…. vuoio dommire ancora….”
“Mettiti giu’, allora, vedrai che anche senza ciuccio dormi se ti sdrai…ti faccio due coccole”
“No, mamma!”, e mi scosta. Pianto.
Scende dal lettone.
Si siede in terra.
Inizia a giocare con i suoi animaletti di peluche (circa una decina, che dormono vicino a lei ai piedi del lettone).
Mammadesign: “Vuoi la coperta?”
Silenzio.
Continua a sistemare i suoi peluche sul cuscino, in terra.
“Mamma mi dai la copetta?”
“Ecco, tieni…”
Due minuti dopo: “Mi scappa la pipi’.”
 
Cambia lo scenario.
In bagno, Mammadesign seduta accanto a lei che e’ sul vasino: 
“Ti manca ancora cosi’ tanto, eh, il ciuccio? Mi dispiace, sai, amore…. Solo che ti fa male alla mascella, ti fa venire la bocca cosi’ (smorfia assurda di Mammadesign)!”
Micro: “Hahaha! Cosi’! (e ripete la smorfia)”
 
“Mamma?”
“Dimmi.”
“Io vuoio tanto bene a te.”
Splat. (Mammadesign atterrata sul pavimento del bagno – o meglio, liquefatta)
 
Ci sono cose brutte nel dover aiutare i bambini a crescere, ma anche cose belle…..
 
 
Se ti è piaciuto condividi:
5 Comments
  • mommymarty

    15 Febbraio 2012 at 21:55 Rispondi

    …e sono proprio questi momenti che ci ricordano come l’avventura di essere genitori a volte è davvero faticosa e complicata, ma anche piena di soddisfazioni e emozioni forti!…e proprio in questi occasioni belle e naturali, come la vostra chiacchierata in bagno, riscopriamo i nostri figli come fonti inesauribili di insegnamenti per affrontare le sfide che incontriamo lungo la via (come ad es. dire addio al ciuccio) con genuina naturalezza e tanto amore!

  • tri mamma

    15 Febbraio 2012 at 22:29 Rispondi

    Ecco cos’era quel tonfo che ho sentito. :))))
    Dolcissima dichiarazione d’Amore!

    • Mammadesign

      16 Febbraio 2012 at 0:47 Rispondi

      😀 E’ arrivato anche in Italia? Col terremoto pero’, io non c’entro: lo giuro!

  • alessia

    16 Febbraio 2012 at 14:11 Rispondi

    sì che dolci queste improvvise dichiarazioni d’affetto 🙂

Post a Comment

+ 18 = 21