Categorie

Tag Cloud

Cambiamenti

C’era un tempo in cui desideravo il cambiamento al di sopra di ogni cosa. Tutto era cosi’ immobile, pesante, sospeso. Un tempo senza tempo; un mondo senza novita’, senza sogni, senza colori.
Una breve pausa: l’illusione parigina. E di nuovo il buio. Un lutto. Una perdita senza ritorno.
Qualche stralcio di vita. Una conquista. Due conquiste. Una consapevolezza. Un’altra perdita.
Una roccia a cui aggrapparsi nel mare in tempesta.
Infine il salto nel vuoto, l’horror vacui, la paura di cadere. La voglia di volare.

Affrontare i cambiamenti e’ una cosa che ti porta indietro nel passato e nello stesso tempo ti proietta in avanti. Ti spaventa e ti affascina. Ti fa tornare ragazzina da una parte, ma con la tua consapevolezza di adulto. Sara’ per questo che ho un rapporto conflittuale con i cambiamenti: li odio; li amo; mi annientano; mi esaltano. Mi fanno assaporare la speranza del nuovo; mi scaraventano nella paura del nulla. Insomma, mi destabilizzano.

Sabato abbiamo festeggiato il birthday party della mia Micro British Girl. In un posto al quale facevo la posta da tre anni, in Highbury Fields Park. Una capanna in legno per under five con un’area all’aperto attrezzata con giochi di ogni sorta (che puntualmente non abbiamo utilizzato, se non per una manciata di minuti – causa pioggia non prevista). Rimarra’ scolpita nella mia memoria come un ricordo indelebile di questa nostra vita londinese.

Il posto dove la mia bambina ha festeggiato i suoi 5 anni.

Un compleanno a colori, con i suoi amici, come dice lei (ma anche i nostri).
Ed io faro’ di tutto perche’ la sua vita lo rimanga, a colori.

Intanto, rosso di sera….

(non pare neanche di essere a Londra….)

Se ti è piaciuto condividi:
6 Comments
  • Avatar

    Cristina

    19 Giugno 2013 at 8:54 Rispondi

    Che posto stupendo!!! E sì mi sarebbe piaciuto festeggiare lì il compleanno 🙂 Vedrai ci saranno altri posti, altre feste, nuovi amici, nuove esperienze l’importante è portarsi sempre i colori nel cuore e vivere la nostra esistenza attraverso di essi. Ti confesso, una delle cose che mi aveva colpito quando ho iniziato a seguirti su questo tuo spazio sono stati i suoi colori! Buona giornata cara amica e forza!!!!!!!!!!!!!!

    • Avatar

      Mammadesign

      19 Giugno 2013 at 9:16 Rispondi

      Allora vorra’ dire che il colore lo terro’ come tema portante per ogni sviluppo futuro del blog! 🙂

  • Avatar

    pinkmommy

    19 Giugno 2013 at 9:32 Rispondi

    porterete con voi questo e mille ricordi della vita londinese, e ne costruirete altri insieme…coraggio, ti abbraccio forte!

  • Avatar

    Veronica

    20 Giugno 2013 at 21:09 Rispondi

    Che bel posto: verde fuori e tanto legno e giochi semplici all’interno. chissà che bell’esperienza per lei!
    E tanto piacere di conoscerti. veronica

  • Avatar

    Mammadesign

    21 Giugno 2013 at 8:39 Rispondi

    Piacere mio, Veronica!

Post a Comment

36 − 32 =