Categorie

Tag Cloud

Riparto da qui: il restyling del blog

logo mammachecasa

Gli ultimi due anni, a seguito del nostro trasferimento dalla caotica Londra alla tranquilla e silenziosa Svizzera sono stati impegnativi, destabilizzanti, faticosamente in bilico tra l’entusiasmo della novità e la nostalgia per ciò che avevamo lasciato indietro. Un po’ per effetto dello shock culturale (il passaggio da Londra alla piccola città di G. è notevole!!!), un po’ per la lingua (lo svizzero tedesco non è proprio la piú comune e facile tra i dialetti di questa terra), un po’ per gli equilibri familiari che hanno dovuto “riassettarsi” non poco per arrivare ad una nuovo ordine.

Da questo mio bisogno interiore, forse, la mia improvvisa e prorompente passione per lo space clearing e tutto ciò che lo riguarda. Quello che avevo/avevamo fatto (o non fatto) nei 10/20 anni precedenti è scoppiato prepotentemente portando alla necessità di un riequilibrio delle energie personali e familiari, mentre la nuova realtà della città di G. ci assorbiva completamente.

Allo scadere del nostro secondo anno svizzero posso dire finalmente di aver tirato le fila di tante cose, mentre aprivo e disfavo scatole vecchie di anni rimaste a giacere in qualche cantina o qualche soffitta italiana. È stato un viaggio nei ricordi, un viaggio nell’anima che mi ha portata a fare una selezione di quello che sono pronta a lasciar andare e ciò che invece intendo portarmi dietro da qui in avanti. Un viaggio nei miei interessi (vecchi e nuovi), nelle mie passioni, nei miei sogni (realizzati e ancora da realizzare). Un viaggio emotivo nelle tribolazioni della giovinezza, nelle piccole e grandi gioie passate e presenti, nelle difficoltà affrontate, nelle scelte fatte.

Da questo decluttering selvaggio e da questa sistemazione dei vari pezzettini di me sparsi per il mondo e nell’anima, la necessità di fare ordine anche su questo blog, che era rimasto lo stesso nonostante io mi sentissi profondamente cambiata e dopo anni di riflessione in cui avevo dato la precedenza ad altro, mentre portavo avanti la mia vita ed il mio lavoro di interior designer. Così, alla fine, l’ho ripreso in mano cercando di renderlo più in sintonia con la me stessa attuale, attraverso un bel, sostanziale e fondamentale restyling.

Per la verità già l’anno scorso avevo iniziato a lavorarci sopra, ma un evento improvviso ed inaspettato mi ha costretta a rivedere tutte le priorità e rallentare nuovamente. Finché, passato il momento di confusione durato diversi mesi, non ho preso la decisione definitiva: il blog andava rinnovato totalmente, in base al qui ed ora.

Il mio qui sono la Svizzera e la città di G. (con Londra sempre nel cuore).

Il mio ora sono la mia maturità, i miei studi, i miei titoli, i lavori fatti e le competenze maturate in questi 15/20 anni, che non posso e non mi sono sentita di buttare nel cestino in virtù di un ripensamento totale della mia vita lavorativa.

Apro una breve parentesi sul mommyblogging ed il web.

Ho aperto il blog Mammachecasa! in un momento di grande cambiamento: ero arrivata a Londra ed avevo avuto una figlia, esattamente dopo 10 mesi, mentre la maternità (per lo piu, vissuta da expat) mi aveva rivoltata come un calzino lasciandomi lievemente stordita. Così, da amante della scrittura, ho iniziato quel diario personale, in cui buttavo giù quotidianamente alcune riflessioni sulla meternità e contemporaneamente si riaccendeva la mia passione per l’interior design, attraverso la sistemazione della nostra nuova casetta londinese in quell’affascinante quartiere dal sapore vittoriano in cui abbiamo vissuto per sei anni.

A quell’epoca (era il 2011) capitai per puro caso in mezzo all’esplosione del mommyblogging in Italia, mentre le difficoltà di quel momento mi fecero scoprire le nuove opportunità e potenzialità della rete. Iniziai a studiarla, ad interessarmi di web e social media marketing, di blogging (italiano e internazionale), di scrittura e storytelling per il web.

Attraverso un semplice atto (l’apertura di un blog personale), mi si era aperto un portone: una scoperta affascinante!

Sono rimasta quindi, per anni, con la sensazione che il web potesse darmi nuova definizione e nuove opportunità di crescita professionale. Di fatto è ed è stato cosi’: è infatti grazie alla mia presenza in rete che oggi riesco a fare consulenze online e progetti a distanza, oltre che occuparmi di marketing per aziende del mio settore.

Quindi ringrazio l’onda del mommyblogging italiano, con il quale mi sono involontariamente scontrata, per avermi insegnato e fatto capire tante cose. Continueremo a frequentarci, perché rimane uno dei settori del blogging che ritengo più vivace, variegato, capace di cambiamento e di recepire l’onda dei tempi.

Oggi tuttavia, dopo aver fatto ordine negli spazi fisici, mentali e digitali, riparto da questo nuovo Mammachecasa!, che intende essere contemporaneamente il mio salotto, la mia stanza riunioni ed il mio ufficio digitale nel vasto mondo del world wide web. Lascio in seconda fila il mommyblogging, per il semplice fatto che mia figlia cresce ed ha diritto ai propri spazi, perché che ormai nel mommyblogging è già stato detto tutto ed il contrario di tutto, perché non mi riconosco più in quella definizione, o perché forse solo mamma-blogger non lo sono mai stata. Rimarranno, invece, le mie saltuarie riflessioni sulla maternità, sulla vita da expat, sullo sviluppo dei bambini, dato che mia figlia è, da sempre, la mia più importante e vivace fonte di ispirazione.

Parlerò, qui, ancora di casa e di design, di progettazione degli spazi dell’infanzia, di decluttering, space clearing, feng-shui e di come raggiungere il benessere nelle stanze e negli edifici pubblici e privati, con particolare attenzione al mondo del bambino.

Troverete tutto in homepage e nella sezione del menù in alto denominata “si parla di”, oltre che nei tag (in basso e a destra).

La mia presentazione, ciò che faccio oggi e che potrete richiedermi come prestazione professionale lo troverete invece nelle varie sezioni del menù principale.

Ciò che ho in mente di fare, di aggiungere, di cambiare nel corso di questo ulteriore viaggio, lo scoprirete strada facendo! 😀

Ringrazio infinitamente Sergio Pinto di Geofelix per il bel sito che è riuscito a tirar fuori dai miei vaneggiamenti, per la pazienza nel sopportare la mia precisione per l’impatto “visivo” (l’occhio da architetto sa essere un rompiscatole tremendo!), per i suggerimenti e l’affiancamento fortemente empatico ed umanizzato (ma anche un po’ felino! :D) che ha saputo fornirmi  mentre il sito prendeva forma.

Ah si, dimenticavo di dire una cosa fondamentale!

Ringrazio anche mia figlia, la Micro British Girl ormai “svizzerizzata”, che mi ha fornito l’idea decisiva per il logo!

(mi scuso parallelamente con coloro che ho coinvolto senza seguito nella “gara d’appalto” per quello, ma il suggerimento involontario di mia figlia è stato un flash a ciel sereno!).

Questo è stato, in luglio, uno dei piccoli regali che mi ha fatto con le sue manine, dicendomi allegramente “Mamma, guarda, ti ho fatto una casetta!”:

 

Logo Sofia

 

Come potevo non cogliere il suo suggerimento? 😀

 

Se ti è piaciuto condividi:
13 Comments
  • Avatar

    Cristina

    7 Settembre 2015 at 16:06 Rispondi

    In bocca al lupo!!!! Bentornata e… Grandissima Micro 🙂

    • D. M.

      D. M.

      7 Settembre 2015 at 21:24 Rispondi

      Grazie Cristina! Crepi il lupo!
      Eh si…è sempre lei che mi dà gli input più belli!

  • Avatar

    Laura Gargiulo

    9 Settembre 2015 at 9:20 Rispondi

    Un ottimo lavoro devo dire, e alcune tue parole sono da usare da parte di noi web cosi per far capire ai potenziali clienti quanto può essere importante la rete. (posso citarle?)
    Unico appunto di usability: io lascerei i contorni ai campi del modulo di contatti, qui, poiché “your full name”, etc sembrano frasi scritte e buttate lì e non campi da compilare per commentare 😉

    • D. M.

      D. M.

      11 Settembre 2015 at 9:36 Rispondi

      Ti ringrazio Laura, e’ un piacere ricevere i compimenti da parte di un “web coso” esperto come te (si, io e il mio webmaster siamo stati una bella squadra insieme, ne sono molto felice).
      Ho letto il tuo post sul tuo sito e lo aggiungero’ nella sezione degli articoli che mi citano (pagina del CHI SONO).
      Per il modulo dei contatti i contorni compaiono non appena ci clicchi sopra, esattamente come qui nei commenti.
      In ogni caso tengo presente il tuo suggerimento. Grazie ancora!

      • Avatar

        Laura Gargiulo

        11 Settembre 2015 at 9:46 Rispondi

        sì scusami intendevo qui nei commenti. ho notato che i contorni compaiono cliccando, ma un utente un po’ meno esperto non intuisce che bisogna cliccare, sembrano dei testi e basta. suggeriscilo al webmaster, ne converrà con me che è una pratica fuorviante 😉
        un bacione e grazie dell’aggiunta sul chi sono!! onorata! baci!

  • Avatar

    Mariateresa

    10 Settembre 2015 at 22:29 Rispondi

    da parte di una mamma expat in Svizzera come te (da ormai 8 anni nel cantone Argovia) ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per il tuo “nuovo” sito e i tuoi nuovi progetti! Ho letto alcuni tuoi post, sono molto interessanti, ti faccio i miei complimenti! Tra l’altro ti prenderò ad esempio, sono una “web coso” (prendo in prestito da Laura il termine) che ha molto da imparare sull’aspetto social della rete. Ancora tanti auguri

    • D. M.

      D. M.

      11 Settembre 2015 at 9:30 Rispondi

      Ti ringrazio Mariateresa, e crepi il lupo!!!!
      Sulla vita in Svizzera devo ancora imparare molto: e’ cosi’ diversa sia da Londra che dall’Italia!
      Auguri anche a te

  • Avatar

    monica

    22 Settembre 2015 at 10:34 Rispondi

    ciao,
    avevo perso i contatti col tuo blog… e lo ritrovo felicemente rinnovato!
    complimenti: bello e accattivante davvero!

    • D. M.

      D. M.

      23 Settembre 2015 at 10:45 Rispondi

      Grazie Monica!
      Ho fatto il redirecting e diffuso sui social, ma forse non e’ bastato!

  • Avatar

    Donatella

    9 Novembre 2015 at 15:07 Rispondi

    Bello ed interessante,davvero una grande scoperta il tuo sito!
    L’ho scoperto cercando in rete idee per dipingere un parete di casa che mi fa’ letteralmente impazzire!
    Potresti aiutarmi con una consulenza online??

    • D. M.

      D. M.

      9 Novembre 2015 at 19:36 Rispondi

      Ciao Donatella,
      Sono contenta che ti piaccia!
      Certamente e molto volentieri ti aiuto!
      Scrivimi pure una email a: info@mammachecasa.com, oppure scrivimi dal modulo dei contatti.
      Buona serata!

  • Avatar

    Donatella

    15 Novembre 2015 at 16:41 Rispondi

    Ciao,hai ricevuto la mia mail?

    • Dalia

      Dalia

      16 Novembre 2015 at 16:41 Rispondi

      Si, Donatella, l’ho vista ora!
      Ti rispondo quanto prima!

Post a Comment

8 + 2 =