Categorie

Tag Cloud

La vita è un viaggio

Scrivere su questo blog non è più la mia attività principale da tempo.

Lo aggiorno saltuariamente, spesso dedicandomi ad altro (consulenze online, progetti, corsi di aggiornamento, articoli scritti altrove ed attività varie). Non sono una blogger “pura”, non lo sono mai stata. Eppure un po’ mi manca. Mi manca la libertà di mettere in fila i pensieri grazie alla scrittura “non comandata”, quella libera dalle sponsorizzazioni, dagli argomenti in linea con ciò che faccio come attività principale (sì, ancora l’architetto, non sono cambiata! ^_^), con ciò che interessa il lettore legato al mio target.

Sto pensando nuovamente di modificare questo spazio, o di affiancarlo da un’attività parallela. Come se poi mi rimanesse il tempo, per un’attività parallela, tra le mille corse quotidiane che una madre freelance deve affrontare.

No, ancora non ne ho il tempo. Ma ho bisogno di scrivere in libertà come l’aria che respiro.

Da brava expat moglie di un tedesco passo la vita in viaggio. L’Europa è la mia patria. Un anno qui, un anno lì, durante le ferie che riusciamo a fare insieme.

 

Vista dei Berlino dalla cupola del Reichstag, primo dell’anno.

 

Quest’anno abbiamo fatto i consueti duemila chilometri, questa volta in Germania. Natale in famiglia (la sua), capodanno a Berlino da amici, tappa a Norimberga, città che non avevamo mai visto, per spezzare il viaggio di ritorno, infine casa (Svizzera).

Il cielo sopra Berlino, il primo dell’anno, era incredibilmente terso, chissà per quale strana magìa del meteo.

 

La cupola vetrata del Reichstag a Berlino, progettata da Norman Foster, una delle più belle architetture dei nostri tempi.

 

Il cielo sopra Berlino, apertura sulla Cupola vetrata del Reichstag.

 

Il giorno prima, in chiusura d’anno, anche questo un giorno in quasi assenza di pioggia, era stata la volta della visita a quel che resta del muro di Berlino. Un salto nel passato, un passato di cui molti di noi hanno un ricordo vivido e intenso.

 

I resti del Muro, in centro a Berlino.

 

Oggi quel muro non esiste più, ma rimane – a tratti – in ricordo di una storia dalla quale dovremmo aver imparato molto.

 

È buffo come l’anno si sia chiuso con uno sguardo al passato ed aperto con gli occhi verso il futuro. Come a ricordare che la vita è un viaggio. Affascinante, emozionante, intenso; a tratti stancante, difficile, faticoso; ma mai, mai deludente. Basta saperne cogliere la perfezione.

Inizio questo 2018 con un augurio per me e per voi:

 

 

2018: BUON INIZIO!

Se ti è piaciuto condividi:
2 Comments
  • Sara

    8 gennaio 2018 at 19:48 Rispondi

    ma che posti meravigliosi! presto andrò anche io a BerlinO!

    • Dalia

      Dalia

      8 gennaio 2018 at 20:28 Rispondi

      Bello! In gita di piacere o per lavoro?
      Berlino è una bellissima città, anche se per me, che amo i climi caldi, un po’ troppo fredda. Buon viaggio!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.